.

.

Spirito Santo

Spirito Santo
Vieni....

Corpus Domini

Corpus Domini

Nel Corpo e nel Sangue di Gesù

Ciascun uomo possa "sentire e gustare" la presenza di Gesù e Maria, SS. Madre della Pentecoste, nella propria vita, in ogni attimo della propria giornata.

Nello Splendore della Resurrezione del Signore l'uomo trovi la sua vera dimensione e riesca ad esprimerla con Amore e Carità.

Maria SS. di Montevergine

S. Ignazio di Loyola

S. Ignazio di Loyola

S. Rita

S. Rita

S. Lucia

S. Lucia

Camminiamo sulla strada

domenica 31 maggio 2009

Santi del giorno 31 maggio 2009

VISITAZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA

Festa del 'Magnificat', la Visitazione prolunga ed espande la gioia messianica della salvezza. Maria, arca della nuova alleanza, è 'teofora' e viene salutata da Elisabetta come Madre del Signore. La Visitazione è l'incontro fra la giovane madre, Maria, l'ancella del Signore, e l'anziana Elisabetta simbolo degli aspettanti di Israele. La premura affettuosa di Maria, con il suo cammino frettoloso, esprime insieme al gesto di carità anche l'annunzio che i tempi si sono compiuti. Giovanni che sussulta nel grembo materno inizia già la sua missione di Precursore. Il calendario liturgico tiene conto della narrazione evangelica che colloca la Visitazione entro i tre mesi fra l'Annunciazione e al nascita del Battista.
Altri Santi del giorno
Beata Camilla Battista da Varano Clarissa Francescana
Beato Mariano da Roccacasale Francescano
Beato Nicolas Barrè Religioso, fondatore
Santa Petronilla Martire
San Silvio di Tolosa Vescovo
San Vitale di Assisi Monaco eremita

sabato 30 maggio 2009

Santi del giorno 30 maggio .2009

Santa Giovanna d'Arco, Vergine
Domrémy (Indre-et-Loire, Francia), c.a 1412 - Rouen (Francia), 30 maggio 1431

Figlia di contadini, analfabeta, lasciò giovanissima la casa paterna per seguire il volere di Dio, rivelatole da voci misteriose, secondo il quale avrebbe dovuto liberare la Francia dagli Inglesi. Presentatasi alla corte di Carlo VII, ottenne dal re di poter cavalcare alla testa di un'armata e, incoraggiando le truppe con la sua ispirata presenza, riuscì a liberare Orleans e a riportare la vittoria di Patay. Lasciata sola per la diffidenza della corte e del re, Giovanna non potè condurre a termine, secondo il suo progetto, la lotta contro gli Anglo-Borgognoni; fu dapprima ferita alle porte di Parigi e nel 1430, mentre marciava verso Compiegne, fatta prigioniera dai Borgognoni, che la cedettero agli Inglesi. Tradotta a Rouen davanti a un tribunale di ecclesiastici, dopo estenuanti interrogatori fu condannata per eresia ed arsa viva. Fu riabilitata nel 1456. Nel 1920 Benedetto XV la proclamava santa.
Altri Santi del giorno
San Restituto di Cagliari Vescovo e martire
Sant' Anastasio di Pavia Vescovo
Santi Canzio, Canziano e Canzianilla Martiri
Sant' Emanuele Martire, venerato a Vienna
San Ferdinando III Re di Leon e di Castiglia
San Gavino (Gabino) di Porto Torres Martire
Beato Giacomo Salomoni Domenicano
San Giuseppe Marello
Sant' Uberto di Bretigny Monaco

venerdì 29 maggio 2009

Santi del giorno 29 maggio .2009

Santi Alessandro, Martirio e Sisinnio, Protomartiri trentino
I tre martiri trentini arrivavano dalla Cappadocia, furono martirizzati in Trentino. Sono Alessandro (ostiario), Sisinnio (diacono) e Martirio (lettore), ancora venerati a Trento. Vissuti nel IV secolo, i tre fanno parte della schiera di evangelizzatori giunti dalle comunità cristiane del Mediterraneo per diffondere il Vangelo in quella penisola che era un ponte naturale verso il continente. L'Italia cristiana deve la sua fede anche a santi come loro: inviati dal vescovo di Milano Ambrogio a quello di Trento Vigilio, furono arsi vivi davanti all'altare del dio Saturno. Le loro reliquie nel '97, a 1600 anni dal martirio, hanno girato le parrocchie della diocesi di Trento.
Altri Santi del giorno
Beata Vergine Maria di San Luca
Beato Bernardo de Rochefort Martire
Santa Bona da Pisa Vergine
Beato Garcia d'Aure Martire
Beato Guglielmo Arnaud e compagni Martiri
San Massimo di Verona Vescovo
Beata Urszula Ledochowska Religiosa

giovedì 28 maggio 2009

Santi del giorno 28 maggio .2009

San Germano di Parigi, Vescovo

Saint-Germain-des-Prés è oggi tra i quartieri più suggestivi di Parigi. La chiesa che vi sorge è stata ricostruita nel 990, dopo la distruzione dell'abbazia precedente. L'edificio - che sorgeva appunto "nei prati" attorno a Parigi - era stato voluto da re Childerico, che l'aveva donato a Germano (496-576), abate del monastero benedettino di San Sinforiano, cui attribuiva la sua miracolosa guarigione. Saint-Germain divenne il monastero più importante di Parigi e uno dei grandi polmoni spirituali dell'Occidente. Germano fu poi nominato vescovo di Parigi. Oggi riposa nella chiesa che porta il suo nome.
Altri Santi del giorno
Beati Antoni Julian Nowowiejski e compagni Martiri dei nazisti
Sant' Emilio Martire
San Felice Martire
San Feliciano Martire
San Gemiliano (o Emiliano o Emilio) Vescovo e martire
Beato Lanfranco di Canterbury Vescovo
Beato Lodovico Pavoni Sacerdote
San Luciano (o Feliciano) Martire
Santa Maria Anna di Gesù de Paredes
Beata Maria Bartolomea Bagnesi Domenicana
San Priamo Martire
Santa Ubaldesca Taccini

mercoledì 27 maggio 2009

Santi del giorno 27 maggio .2009

Sant'Agostino di Canterbury, vescovo
m. 26 maggio 604

Abate benedettino a Roma, fu invitato da San Gregorio Magno ad evangelizzare l'Inghilterra, ricaduta nell'idolatria sotto i Sassoni. Qui fu ricevuto da Etelberto, re di Kent che aveva sposato la cattolica Berta, di origine franca. Etelberto si convertì, aiutò Agostino e gli permise di predicare in piena libertà. Nel Natale successivo al suo arrivo in Inghilterra, più di diecimila Sassoni ricevettero il battesimo. Il Papa inviò altri missionari e nominò arcivescovo e primate d'Inghilterra Agostino, che cercò di riunire la Chiesa bretone a quella sassone senza riuscirci perché troppo forte era il rancore dei bretoni contro gli invasori sassoni. Suo merito però è stato quello di aver convertito quasi tutto il regno di Kent.
Altri Santi del giorno
Beato Andrea Franchi Vescovo, domenicano
San Bruno di Wurzburg Vescovo
San Fabio Martire, venerato a Vienna
Beato Giacomo di Nocera
San Giuliano Martire venerato a Gerusalemme
San Liberio (Liverio, Oliviero) Venerato ad Ancona

martedì 26 maggio 2009

Santi del giorno 26 maggio .2009

San Filippo Neri, sacerdote
Firenze, 1515 - Roma, 26 maggio 1595
Fondò l'Oratorio che da lui ebbe il nome. Unì all'esperienza mistica, che ebbe le sue più alte espressioni specialmente nella celebrazione della Messa, una straordinaria capacità di contatto umano e popolare. Fu promotore di forme nuove di arte e di cultura. Catechista e guida spirituale di straordinario talento, diffondeva intorno a sè un senso di letizia che scaturiva dalla sua unione con Dio e dal suo buon umore.
Altri Santi del giorno
Sant' Eleuterio Papa e martire
San Gennadio Monaco benedettino
San Guinizzone Monaco benedettino
Santa Maria del Fonte presso Caravaggio
San Paolino
San Quadrato Apologista cristiano

domenica 24 maggio 2009

Santi del giorno 25 maggio .2009

San Beda Venerabile, sacerdote e dottore della Chiesa
Monkton in Jarrow (Inghilterra) 672-673 - Jarrow, 25 maggio 735
Fu seguace di San Benedetto Biscop e di S. Ceolfrido, dedicandosi solo alla preghiera, allo studio e all'insegnamento del monastero di Jarrow. Fu anche amanuense e il Codex Amiatinus, uno dei più preziosi e antichi codici della Volgata, conservato nella biblioteca Laurenziana di Firenze, sarebbe stato eseguito sotto la sua guida. Della sua vasta produzione letteraria restano opere esegetiche, ascetiche, scientifiche e storiche. Tra queste c'è L'Historia Ecclesiastica Gentis Anglorum, un monumento letterario universalmente riconosciuto da cui emerge la Romanità (universalità) della Chiesa. Studioso di tempra eccezionale e gran lavoratore, ha lasciato nei suoi scritti l'impronta del suo spirito umile sincero, del suo discernimento sicuro e della sua saggezza.
Altri Santi del giorno
Sant' Aldelmo (Adelmo) Abate e vescovo
San Canione di Atella Vescovo e martire
San Gerio (Girio) Venerato a Montesanto
San Gregorio VII Papa
Santa Maddalena Sofia Barat Vergine
Santa Maria Maddalena de' Pazzi Vergine
San Senzio di Bieda Martire
Sant' Urbano I Papa
San Zanobi (Zenobio) Vescovo di Firenze

Festa della Madonna Ausiliatrice 24 maggio

Preghiera e consacrazione a Maria Ausiliatrice
Santissima ed Immacolata Vergine Maria, madre nostra tenerissima e potente Aiuto dei Cristiani, noi ci consacriamo interamente al vostro dolce amore e al vostro santo servizio. Vi consacriamo la mente coi suoi pensieri, il cuore coi suoi affetti, il corpo coi suoi sentimenti e con tutte le forze e promettiamo di voler sempre operare nella maggior gloria di Dio ed alla salute delle anime.Voi intanto, o vergine incomparabile, che siete sempre stata l’Ausiliatrice del popolo cristiano, deh! Continuate a mostravi tale specialmente in questi giorni. Umiliate i nemici di nostra Santa Religione, e rendetene vani i malvagi intenti.Illuminate e fortificate i Vescovi e i Sacerdoti, e teneteli sempre uniti ed obbedienti al Papa, maestro infallibile; preservate dalla irreligione e dal vizio la incauta gioventù; promuovete le sante vocazioni ed accrescete il numero dei sacri Ministri, affinché per mezzo loro il regno di Gesù Cristo si conservi tra noi, e si estenda fino agli ultimi confini della terra.Vi preghiamo ancora, o dolcissima Madre, che teniate sempre rivolti i vostri sguardi pietosi sopra l’incauta gioventù esposta a tanti pericoli, sopra i poveri peccatori e moribondi; siate per tutti, o Maria, dolce speranza, Madre di misericordia e Porta del Cielo.Ma anche per noi Vi supplichiamo, o gran Madre di Dio.Insegnateci a ricopiare in noi le vostre virtù, in particolar modo l’angelica modestia, l’umiltà profonda, l’ardente carità; affinché per quanto è possibile, col nostro contegno, con le nostre parole, col nostro esempio rappresentiamo al vivo in mezzo al mondo Gesù benedetto vostro Figliolo, e facciamo conoscere ed amare Voi, e con questo mezzo possiamo riuscire a salvare molte anime.Fate altresì, o Maria Ausiliatrice, che noi siamo tutti raccolti sotto il vostro manto di Madre.Fate che nelle tentazioni noi Vi invochiamo tosto con fiducia; fate insomma che il pensiero di Voi si buona, si amabile, si cara, il ricordo dell’amore che portate ai vostri devoti, ci sia di tale conforto, da renderci vittoriosi contro i nemici dell’anima nostra, in vita ed in morte, affinché possiamo venire a farVi corona nel bel paradiso. Così sia.
300 giorni di indulgenza ogni volta

Santi del giorno 24 maggio .2009

Santa Giovanna Antida Thouret, Vergine
Besancon, Francia, 27 novembre 1765 - 24 agosto 1826

Figlia di un conciatore, a ventidue anni entrò nelle Suore di Carità di san Vincenzo de' Paoli a Parigi. Quando scoppiò la Rivoluzione francese questa comunità fu sciolta con la forza, così Giovanna tornò nel suo nativo villaggio di Sancey e ne diresse la scuola. Nel 1799 aprì una scuola a Besancon: aveva quattro aiutanti, e questo fu l'inizio della Congregazione delle Suore della Carità sotto la protezione di san Vincenzo. Essa crebbe rapidamente, diffondendosi in Svizzera e in Savoia, e nel 1810 Giovanna fu invitata ad assumere la direzione di un grande ospedale di Napoli: là passò quasi tutto il resto della sua vita, aprendo molti istituti educativi e d'altro genere in Italia. I suoi ultimi atti furono disturbati dall'arcivescovo di Besancon che provocò una polemica per la giurisdizione ecclesiastica sui conventi francesi dell'ordine; ma santa Giovanna non si lasciò scoraggiare e continuò il suo lavoro sino alla fine.
Altri Santi del giorno
Sant' Amalia Martire di Tavio
San Domenico, Traslazione del Corpo
San Donaziano Martire a Nantes
Beato Luigi Zeffirino Moreau Vescovo
Madonna Ausiliatrice
Santi Martiri di Filippopoli
San Rogaziano Martire a Nantes
San Vincenzo di Lerino Abate

sabato 23 maggio 2009

Santi del giorno 23 maggio .2009

San Giovanni Battista de Rossi, Sacerdote
Voltaggio, Genova, 22 febbraio 1698 - 23 maggio 1764
Sacerdote, nacque da modestissima famiglia. Ancor giovane approdò al Collegio romano retto dai Gesuiti, grazie all'interessamento di un nobile genovese che ne aveva curato l'educazione, e di un suo lontano parente canonico a Santa Maria in Cosmedin a Roma. Animato da grande volontà e dal desiderio di emulare Luigi Gonzaga nella via della santità, egli si applicò con tenacia nello studio e nella pratica della penitenza. Ma non aveva fatto i conti con le proprie forze fisiche e di resistenza psicologica, e così un giorno si ritrovò malato ed impossibilitato a proseguire gli studi.Giovanni Battista riconobbe allora il proprio errore vedendo nei guai in cui era incorso un segno della volontà di Dio che lo chiamava ad essere umile prete al servizio dei poveri, degli ignoranti, degli ultimi cha abbondavano nella Roma del Settecento. Il bene che egli fece dall'umile posizione accettata fu enorme. Fondò istituzioni per la gioventù abbandonata, promosse enti di beneficenza e associazioni devote. Molti videro in lui un nuovo Filippo Neri. Morì povero e fiaccato da una lunga malattia nel 1764, assomigliando anche in questo alle migliaia di poveracci che aveva beneficato e con i quali si era evangelicamente confuso. Fu canonizzato da Leone XIII nel 1881.
Altri Santi del giorno
San Desiderio da Genova Vescovo e martire
San Desiderio di Vienne Vescovo e martire
San Doroteo Monaco russo
Sant' Eutizio Monaco
San Fiorenzo Monaco
Sant' Ilarione Jugskie Monaco russo

venerdì 22 maggio 2009

Santi del giorno 22 maggio .2009



Santa Rita da Cascia, religiosa
Roccaporena, presso Cascia, Umbria, c. 1381 - 1447
La tradizione ci racconta che, portata alla vita religiosa, fu data in sposa ad un uomo brutale e violento che, convertito da lei, venne in seguito ucciso per una vendetta. I due figli giurarono di vendicarlo e Rita, non riuscendo a dissuaderli, pregò Dio farli piuttosto morire. Quando ciò si verificò, Rita si ritirò nel locale monastero delle Agostiniane di Santa Maria Maddalena. Qui condusse una santa vita con una particolare spiritualità in cui veniva privilegiata la Passione di Cristo. Durante un'estasi ricevette una speciale stigmata sulla fronte, che le rimase fino alla morte. La sua esistenza di moglie di madre cristiana, segnata dal dolore e dalle miserie umane, è ancora oggi un esempio.
Altri Santi del giorno
Santa Giulia Martire in Corsica
Sant' Attone (Atto) di Pistoia Vescovo
San Bovo di Voghera Cavaliere
Santa Caterina Fieschi Adorno da Genova Vedova
Santa Elena di Auxerre Vergine
San Fulgenzio di Otricoli Vescovo
San Giovanni da Parma Abate
San Hemming di Abo Vescovo
Beata Maria Domenica Brun Barbantini
Santa Umilltà Badessa Vallombrosana

mercoledì 20 maggio 2009

Santi del giorno 21 maggio .2009



Santi Cristoforo Magallanes, sacerdote, e compagni, martiri
Guadalajara, 30 luglio 1869 - Zacatecas, 25 maggio 1927

È una pagina recente di storia della Chiesa, quella che apriamo oggi con un santo latinoamericano. Pagina sanguinosa: perché anche nel cattolicissimo Messico i credenti sono stati a lungo perseguitati da uno Stato anticlericale. Nato a Guadalajara nel 1869, il sacerdote Cristobal Magallanes Jara fa parte della schiera di martiri messicani che vengono ricordati oggi. Suscitò numerosissime vocazioni sacerdotali. Davanti al plotone di esecuzione, nel maggio 1927, confortò un suo compagno di martirio: «Stai tranquillo, figliolo: solo un momento, e poi il Cielo».
Altri Santi del giorno
San Beinio Martire, venerato a Vienna
Beato Benvenuto da Recanati
San Carlo Giuseppe Eugenio Mazenod Vescovo
San Costantino Imperatore
Beato Giacinto Maria Cormier Domenicano 21 maggio
Santi e Beati Martiri Messicani del XX secolo
San Pietro Parenzo Podestà e martire
Santa Renata
San Vittorio e compagni Martiri

Santi del giorno 20 maggio .2009


San Bernardino da Siena, sacerdote
Massa Marittima, Grosseto, 1380 - L'Aquila, 20 maggio 1444

Religioso francescano, fu grande e popolare predicatore del nome di Gesù. Attraversò villaggi e città dell'Italia settentrionale e centrale portando, con la parola e con l'esempio, intere popolazioni a un profondo rinnovamento cristiano. Lavorò per la riforma dell'Ordine francescano. Di lui restano alcuni scritti in lingua latina e volgare.
Altri Santi del giorno
Sant' Alcuino
Beato Arcangelo Tadini Parroco
Beata Colomba da Rieti Vergine
San Guido della Gherardesca Confessore
San Teodoro di Pavia Vescovo e confessore
San Timoteo Martire

martedì 19 maggio 2009

Santi del giorno 19 maggio.2009

San Celestino V - Pietro di Morrone, Eremita e Papa
Isernia, 1215 - Rovva di Fumone (Frosinone), 19 maggio 1296
Pietro da Morrone, sacerdote, condusse vita eremitica. Diede vita all'Ordine dei "Fratelli dello Spirito Santo" (denominati poi "Celestini"), approvato da Urbano IV, e fondò vari eremi. Eletto papa quasi ottantenne, dopo due anni di conclave, prese il nome di Celestino V e, uomo santo e pio, si trovò di fronte ad interessi politici ed economici e a ingerenze anche di Carlo d'Angiò. Accortosi delle manovre legate alla sua persona, rinunziò alla carica, morendo poco dopo in isolamento coatto nel castello di Fumone. Giudicato severamente da Dante come " colui che per viltade fece il gran rifiuto ", oggi si parla di lui come di un uomo di straordinaria fede e forza d'animo, esempio eroico di umiltà e di buon senso.
Altri Santi del giorno
Beato Agostino Novello
Beato Clemente da Osimo
San Crispino (Pietro Fioretti) da Viterbo Religioso Cappuccino
San Dunstano Monaco e vescovo
Beato Francesco Coll y Guitart Domenicano
Beato Hans (Giovanni) Wagner Eremita
Santa Pudenziana di Roma Vergine e martire
San Teofilo da Corte Frate Minore Francescano
Sant' Yves (Ivo) Hélory de Kermartin Sacerdote in Bretagna

lunedì 18 maggio 2009

Santi del giorno 18 maggio 2009


San Giovanni I, papa e martire
m. 18 maggio 526

Eletto Papa nell'anno 523, sostenne per amore di Cristo e della Chiesa la persecuzione del re ariano Teodorico, che lo aveva inviato a Costantinopoli presso l'imperatore Giustino I a perorare la causa degli Ariani. Morì in carcere a Ravenna e il suo corpo fu trasferito a Roma nella basilica vaticana, dove venne onorato come martire.
Altri Santi del giorno
Santa Bartolomea Capitanio Vergine
Beata Blandina Merten
San Felice da Cantalice
San Felice di Spalato (Salona) Vescovo e martire
Beato Guglielmo da Tolosa
San Leonardo Murialdo Sacerdote
San Venanzio di Camerino Martire
Santa Vincenza Gerosa Vergine

domenica 17 maggio 2009

Santi del giorno 17 maggio .2009



San Pasquale Baylon, Religioso
Torre Hermosa, Spagna, 16 maggio 1540 - Valencia, 17 maggio 1592

Facendo il pastore in solitudine, egli si dedicò alla preghiera e alla penitenza. Rifiutata una ricca eredità, entrò nel convento di Santa Maria di Loreto dei Francescani Riformatori Alcantarini. Per umiltà rimase un semplice fratello laico, portinaio e adetto ai servizi. Ricco, benché illetterato, di scienza infusa e e di doni carismatici a lui si rivolsero per consiglio anche illustri personaggi, compreso il suo Provinciale che gli affidò il compito pericoloso di portare documenti importanti a Parigi, per cui rischiò di essere ucciso dai calvinisti. Difensore strenuo della fede, fu autore anche di un piccolo libro di sentenze comprovanti la reale presenza di Cristo nell'Eucaristia e il potere divino trasmesso al pontefice.
Altri Santi del giorno
Beata Antonia Mesina
Beata Giulia Salzano Fondatrice
Beato Ivan Ziatyk Sacerdote
Santa Restituta Madre (?) di S. Eusebio
Santa Restituta di Teniza Martire

sabato 16 maggio 2009

Santi del giorno 16 maggio .2009


Sant'Ubaldo, Vescovo
Gubbio, 1084/5 - Gubbio, 16 maggio 1160

Appartenente ad una nobile famiglia originaria della Germania. Rimasto ben presto orfano di entrambi genitori, Ubaldo fu allevato da un omonimo zio che curò la sua educazione religiosa e l'intellettuale. Ordinato sacerdote nel 1114, qualche anno più tardi Ubaldo veniva eletto priore della sua canonica, di cui riformò la disciplina e il costume. La fama del suo nome e delle sue virtù si era diffusa al di fuori della sua città, tanto che Perugia nel 1126 lo acclamò suo vescovo. Ubaldo però, schivo di tanto onore, si recò subito a Roma per chiedere al Papa Onorio II di essere esonerato da tale incarico, ottenendone grazia. Il vescovo Ubaldo governò la diocesi di Gubbio per 31 anni, durante i quali superò felicemente avversità ed ostacoli, riuscendo a piegare con la dolcezza i suoi nemici e ad ammansire gli avversari con la mitezza d'animo.
Altri Santi del giorno
Beato Adamo degli Adami
Beato Adamo di Fermo Confessore
Sant' Alipio
Sant' Andrea Bobola Martire
San Brendano di Cluain Ferta
San Giovanni Nepomuceno Martire
San Pellegrino d'Auxerre Vescovo e martire
San Possidio
San Simone Stock

venerdì 15 maggio 2009

Santi del giorno 15 maggio 2009


Sant' Isidoro l'agricoltore
Madrid, 1080 - 1130
Fu educato alle virtù cristiane e impiegato giovanissimo come contadino; la tradizione, infatti, gli affida la protezione dei raccolti. Nonostante lavorasse duramente la terra, ascoltava la Messa ogni mattina per prepararsi al lavoro e dedicava momenti a Dio durante la giornata. Retto e onesto, e per questo ben voluto dai padroni, fu più volte accusato da invidiosi di tralasciare lavoro per appartarsi a pregare. Quando Madrid venne conquistata dagli Almoravidi fuggì a Torrelaguna. Qui sposò la giovane Maria che condivideva i suoi stessi ideali tanto che, d'accordo con lei, per tutta la vita, egli divise con i poveri quel poco che aveva, a dimostrazione che non serve la ricchezza per esercitare la carità.
Altri Santi del giorno
Beato Andrea Abellon Domenicano
Santa Cesarea Eremita ad Otranto
Beato Egidio da Vauzela Domenicano
Sant' Ellero (Ilaro) di Galeata Abate
Sant' Eutizio di Ferento Martire
San Liberatore Vescovo e martire
Beata Maddalena Albrici Vergine
San Possidonio (Possidio) Venerato a Mirandola
San Simplicio di Fausania Vescovo e martire

giovedì 14 maggio 2009

Santi del giorno 14 maggio .2009


SAN MATTIA, apostolo
sec. I

Mattia, testimone del ministero apostolico e della risurrezione di Cristo, fu aggregato al collegio apostolico dopo la defezione e la morte di Giuda. Fu ristabilito così, fra l'Ascensione e la Pentecoste, il numero di dodici che simboleggia il nuovo Israele convocato da tutte le genti (At 1,15-26).
Altri Santi del giorno
Sant' Ampelio Eremita
San Costanzo di Capri Vescovo
San Michele Garicoits

mercoledì 13 maggio 2009

Santi del giorno 13 maggio .2009

Beata Vergine Maria di Fatima
Oggi si celebrano le apparizioni della Vergine Maria a Fatima, in Portogallo nel 1917. A tre pastorelli, Lucia di Gesù, Francesco e Giacinta, apparve per sei volte la Madonna che lasciò loro un messaggio per tutta l'umanità. Il vescovo di Leiria, nella sua lettera pastorale a chiusura del cinquantenario, ha affermato che messaggio di Fatima "racchiude un contenuto dottrinale tanto vasto da poter certamente affermare che non gli sfugge alcuno dei temi fondamentali della nostra fede cristiana...".
Altri Santi del giorno
Sant' Andrea Uberto Fournet
Beata Giuliana di Norwich
Santa Maria Domenica Mazzarello Vergine
San Natale di Milano Vescovo
San Pietro Nolasco Religioso
San Pietro Regalado

martedì 12 maggio 2009

Santi del giorno 12 maggio.2009


San Pancrazio, martire
m. 304
Giovane martire, appena quattordicenne, Pancrazio, secondo la tradizione, preferì morire anziché ripudiare la fede in Cristo (304-305). Il suo sepolcro si trova a Roma nel cimitero di Ottavilla al secondo miglio della via Aurelia, dove Papa Simmaco costruì una basilica in suo onore.
Altri Santi del giorno
Sant' Achilleo Martire
San Crispolto (Crispolito) e compagni Martiri di Bettona
Sant' Efrem di Gerusalemme Vescovo
San Filippo Diacono
San Filippo di Agira Sacerdote, esorcista
Beato Francesco di Siena Servita
Santa Gemma Vergine reclusa a Goriano Sicoli
Beata Giovanna di Portogallo Domenicana
Beato Guglielmo Tirry
Beata Imelda Lambertini Vergine
San Leopoldo Mandic
San Nereo Martire

lunedì 11 maggio 2009

Santi del giorno 11 maggio 2009


Sant' Ignazio da Laconi, Religioso
Laconi, Sardegna, 17 novembre 1701 - Cagliari, 11 maggio 1781

Devotissimo e dedito alla penitenza fin da giovane, indossò il saio francescano, nonostante la sua gracile costituzione, e fu dispensiere ed umile questuante nel convento di Iglesias e poi in altri conventi. Dopo quindici anni, fu richiamato a Cagliari nel convento del Buoncammino. Qui, lavorò nel lanificio e come questuante in città, svolgendo per quarant'anni il suo apostolato tra poveri e peccatori, aiutando e convertendo. La gente lo chiamava "Padre santo " e anche un pastore protestante, cappellano del reggimento di fanteria tedesco, lo definì un santo vivente'. Divenuto cieco due anni prima della morte, fu dispensato dalla questua ma continuò a osservare la Regola come i suoi confratelli.
Altri Santi del giorno
Santi Anastasio di Camerino e compagni Martiri
Beata Annunciata Cocchetti Vergine
Sant' Antimo e compagni Martiri
San Fabio e compagni Martiri in Sabina
San Francesco De Geronimo Sacerdote
Beato Gregorio Celli Religioso
Sant' Illuminato Monaco
San Maiolo Abate di Cluny

domenica 10 maggio 2009

Santi del giorno 10 maggio.2009



Santi Isidoro e Maria Toribia, Sposi
c. 1080-1130

Isidoro, di poverissima famiglia, agricoltore, fin da ragazzo premetteva sempre al lavoro la Messa. Sposò Maria Toribia e ne ebbe un figlio che morì bambino. Osteggiati per invidia, i due sposi lavorarono sotto vari padroni, gareggiando a santificarsi l'un l'altro: modelli di fedeltà agli obblighi di lavoro, alle pratiche di pietà, alla carità operosa verso ,i più poveri; vissero in unione di spirito con un amore che trascende la carne. Semplice esistenza di onesti contadini intessuta di lavoro, animata dalla fede: le sole umili grandi gesta dei due sposi` che li fecero santí e modelli per i nostri tempi.
Altri Santi del giorno
Sant' Alfio Martire
Beato Antonio da Norcia
Beata Beatrice I d'Este Monaca benedettina
San Calepodio Martire
San Cataldo di Rachau Vescovo
San Cirino Martire
Beato Damiano de Veuster
Beato Enrico Rebuschini Sacerdote Camilliano
San Filadelfo Martire
San Giobbe
San Giovanni d'Avila
BeatoDio Ivan Merz
San Miro di Canzo Eremita
Beato Niccolò (Nicolò) Albergati Vescovo

sabato 9 maggio 2009

Santi del giorno 09 maggio.2009

San Pacomio, Abate
Alto Egitto, 287 - 347
Prigioniero a Tebe, fece promessa di servire il prossimo se il Dio dei Cristiani l'avesse aiutato. Una volta libero, ricevuto il Battesimo, con Palamone, suo padre spirituale, fu anacoreta per sette anni nel deserto. Su ispirazione divina, creò una piccola comunità cristiana, una Koinonia, che si sviluppò rapidamente. Con l'approvazione dei vescovi in particolare di Atanasio, alla sua morte aveva dato vita a nove monasteri maschili e ad uno femminile. Con lui nacque la vita cenobitica in Egitto, non più gruppi di eremiti raggruppati attorno ad un capo carismatico ma comunità di fratelli, con momenti precisi di vita comune (preghiera, meditazione, lavoro) a imitazione della comunità degli Apostoli a Gerusalemme.
Altri Santi del giorno
San Banban Sapiens
San Beato Eremita e apostolo della Svizzera
Beato Giorgio Preca
Beata Maria Teresa di Gesù (Carolina Gerhardinger)

venerdì 8 maggio 2009

Santi del giorno 08 maggio 2009

Sant'Agazio (Acacio), soldato e martire
m.304

Sant'Agazio, centurione e martire, che nel rito latino è commemorato l'8 maggio, morì intorno al 304. Era un centurione cappadoce dell'esercito romano di stanza in Tracia, fu accusato dal tribuno Firmo e dal Proconsole Bibiano di essere cristiano e, dopo aspre torture e tormenti, fu decapitato a Bisanzio sotto Diocleziano e Massimiano. L'imperatore Costantino il Grande costruì una Chiesa-Santuario in suo onore alla Karìa di Costantinopoli, dove divenne anche Patrono.
Altri Santi del giorno
Beato Amato Ronconi Terziario francescano
Beata Vergine Maria dello Sterpeto
Beato Bernardino de' Bustis Francescano
San Bonifacio IV Papa
Sant' Ida (Ita) Monaca a Nivelles
Beato Luigi Rabatà
Santa Maddalena di Canossa Vergine
Beata Ulrica Nisch Vergine
San Vittore il Moro Martire
San Wirone (Wiro) Vescovo missionario

giovedì 7 maggio 2009

Santi del giorno 07 maggio 2009


Sant' Agostino Roscelli
Bargone di Casarza Ligure, 27 luglio 1818 - Genova, 7 maggio 1902
Prete di seconda fila, mai chiamato per prediche perché alle folle non sa parlare. Ma alle persone, sì. È l'uomo del dialogo nel confessionale della Consolazione, una chiesa genovese. Lì è cercato e ascoltato, lì il passaparola fa arrivare gente di ogni condizione in cerca di una guida. E lui, attraverso i suoi penitenti, viene a conoscere la realtà taciuta del sommerso: quei ragazzi e ragazze che affluiscono in città analfabeti e senza mestiere, e tutte le vie tortuose che tanti ne trascinano alla sottoccupazione, allo sfruttamento, alla criminalità. Con l'aiuto di alcune catechiste, don Agostino passa all'azione. Nasce un gruppo di volontarie, si trova una casa e vi si accolgono le prime ragazze in difficoltà, per liberarle dall'analfabetismo e dar loro una formazione morale e un mestiere rispettato. Tutto nasce e funziona con ligure sobrietà ed efficienza, e l'opera cresce appunto perché risponde bene a necessità forti. E qualcuno suggerisce di trasformare quest'iniziativa di volontariato in stabile Congregazione religiosa. Lui non vorrebbe; ha un sorta di orticaria per tutto ciò che è ufficiale e solenne (dice spesso che in Paradiso c'è anche "chi non fu martire né contemplativo né vergine, ma non vi è alcuno che non sia stato umile"). Arrivano poi la spinta del suo arcivescovo, e addirittura l'incoraggiamento di Pio IX: a quel punto don Agostino dà vita (1876) alla Congregazione delle Figlie dell'Immacolata, ora presenti in Italia e all'estero."
Altri Santi del giorno
Sant' Agostino di Nicomedia Martire
Beato Alberto da Bergamo Domenicano
Sant' Augusto di Nicomedia Martire
Sant' Epifanio di Costanza di Cipro Vescovo
Santa Flavia Domitilla Martire
San Flavio di Nicomedia Martire
San Giovanni di Beverley Vescovo
Beata Gisella Badessa
Beata Rosa Venerini

mercoledì 6 maggio 2009

Santi del giorno 06 maggio.2009


San Domenico Savio, Adolescente
Riva di Chieri, 2 aprile 1842 - Mondonio, 9 marzo 1857

Ancora bambino decise quale sarebbe stato il suo progetto di vita: vivere da vero cristiano. Tale desiderio venne accentuato dall'ascolto di una predica di don Bosco, dopo la quale decise di divenire santo. Da questo momento, infatti la sua esistenza fu piena d'amore e carità verso il prossimo, cercando in occasione di dare l'esempio. Nel 1856 fondò la Compagnia dell'Immacolata e poco più tardi morì, lasciando un valido e bel ricordo della sua persona ai giovani cristiani.
Altri Santi del giorno
Beata Anna Rosa Gattorno
Beata Caterina Troiani Fondatrice
Beati Enrico Kaczorowski e compagni Martiri dei nazisti
Beato Francesco de Montmorency-Laval Vescovo di Québec
Beata Jutta (Giuditta) di Sangerhausen Vedova
San Lucio di Cirene Vescovo

martedì 5 maggio 2009

Santi del giorno 05 maggio.2009

Sant' Angelo da Gerusalemme (di Sicilia), Martire, carmelitano
Gerusalemme, 1185 - Licata (Agrigento), 5 maggio 1225
Angelo è annoverato tra i primi Carmelitani che dal monte Carmelo tornarono in Sicilia, dove, secondo le fonti tradizionali degne di fede, morì a Licata per mano di uomini empi, nella prima metà del secolo XIII. Venerato come martire, ben presto fu edificata una chiesa sul luogo del suo martirio, e ivi venne deposto il suo corpo. Solo nel 1662 i suoi resti mortali furono trasferiti alla chiesa dei Carmelitani di Licata. Il culto di sant'Angelo si diffuse in tutto l'Ordine e anche tra il popolo.
Altri Santi del giorno
Beata Caterina Cittadini
Beata Emilia Bicchieri Domenicana
San Gottardo di Hildesheim Vescovo
Sant' Irene (Erina) da Lecce Vergine e martire
Beato Nunzio Sulprizio Giovane operaio
Beata Panacea Vergine e martire
Santa Teuteria Vergine
Santa Tosca (Tusca) Vergine

lunedì 4 maggio 2009

Santi del giorno 04 maggio 2009

Sant'Afra di Brescia

San Ciriaco di Gerusalemme, vescovo e martire

Originario, secondo una tradizione, della Palestina. Un testo apocrifo racconta che, ebreo di nome Giuda , assunse il nome di Ciriaco dopo essersi convertito. Divenuto vescovo di Gerusalemme, subì il martirio insieme alla madre Anna, sotto Giuliano l'Apostata. Secondo un'altra tradizione, appena convertito Ciriaco sarebbe venuto in Italia, ad Ancona, dove è venerato fin dall'Alto Medioevo. Dopo un lungo episcopato, durante un pellegrinaggio sui luoghi santi, sarebbe stato martirizzato, sembra, verso il 135. Una terza tradizione racconta invece che egli non sarebbe mai giunto in Italia e che le sue reliquie furono trasportate ad Ancona nel secolo V, per volontà di Galla Placidia.
Altri Santi del giorno
Sant' Afra di Brescia Matrona, martire
Sant' Antonina di Nicea Martire
San Cassiano di Novellara Vescovo e martire
Beati Certosini di Londra, martiri Monaci e martiri
San Floriano di Lorch Martire
Beato Ladislao da Gielnow
Beato Marco Ongaro da Conegliano Francescano
Beati Martiri della Gran Bretagna
San Paolino Bigazzini

domenica 3 maggio 2009

Santi del giorno 03 maggio.2009


SANTI FILIPPO E GIACOMO, apostoli
Palestina, I secolo d.C.
Filippo, nato a Betsaida, fu tra i primi ad essere chiamato da Gesù. Spesso confuso con il diacono Filippo, al di là delle notizie forniteci dal quarto Vangelo, la tradizione e su di lui non è sempre concorde. Sicuramente evangelizzò, sotto Domiziano, la Frigia, dove sembra sia morto crocifisso a testa in giù.
Giacomo, detto il Minore per distinguerlo dal fratello Giovanni, divenne vescovo di Gerusalemme dopo la morte di Giacomo il Maggiore e la partenza di Pietro. Occupò una posizione di rilievo negli Atti degli Apostoli ed è autore di una lettera " cattolica " alle " dodici tribù della diaspora ", che è come un'eco del "Discorso della montagna". Il suo ascetismo gli conquistò la stima anche di ebrei ortodossi, molti dei quali si convertirono. Sembra sia stato lapidato nel 62 d.C.
Altri Santi del giorno
Beato Adamo di Cantalupo in Sabina
Sant' Alessandro I Papa e martire
Beato Edoardo Giuseppe Rosaz
San Giovenale di Narni Vescovo
Beata Maria Leonia Paradis Fondatrice
San Pellegrino Laziosi Religioso
San Teodosio di Pecersk

sabato 2 maggio 2009

Santi del giorno 02 maggio 2009



Sant'Atanasio, vescovo e dottore della Chiesa
295-373
Vescovo di Alessandria d'Egitto, fu l'indomito assertore della fede nella divinità di Cristo, negata dagli Ariani e proclamata dal Concilio di Nicea (325). Per questo soffrì persecuzioni ed esili. Narrò la vita di Sant'Antonio abate e divulgò anche in Occidente l'ideale monastico.
Altri Santi del giorno
Sant' Antonino Pierozzi (di Firenze) Vescovo
San Boris Michele I Re dei Bulgari
San Guisitano Martire
San José Maria Rubio Peralta Gesuita, fondatore
Beata Mafalda Badessa di Arouca
Santi Zoe, Espero, Ciriaco e Teodulo Martiri di Attalia

venerdì 1 maggio 2009

Santi del giorno 01 maggio .2009


San Giuseppe Lavoratore

Nel Vangelo Gesù è chiamato 'il figlio del carpentiere'. In modo eminente in questa memoria di san Giuseppe si riconosce la dignità del lavoro umano, come dovere e perfezionamento dell'uomo, esercizio benefico del suo dominio sul creato, servizio della comunità, prolungamento dell'opera del Creatore, contributo al piano della salvezza (cfr Conc. Vat. II, "Gaudium et spes", 34). Pio XII (1955) istituì questa memoria liturgica nel contesto della festa dei lavoratori, universalmente celebrata il 1° maggio.
Altri Santi del giorno
Sant' Aldebrando Vescovo di Fossombrone
Sant' Amatore di Auxerre Vescovo
San Geremia Profeta
Beato Giuliano Cesarello
Santa Grata di Bergamo
Sant' Ipolisto Martire
San Riccardo Pampuri Religioso
San Sigismondo Re dei Burgundi e martire
Santa Tamara Regina della Georgia
San Torquato Vescovo di Guadix
San Vivaldo Eremita